was successfully added to your cart.

Tag

Campocatino Archivi - Itinarrando

Questa sera notturna sul Crepacuore da Campocatino a caccia… di stelle. con Itinarrando – ViviCiociaria.

By | Cultura, Natura | No Comments
Per info e prenotazioni: 380 765 18 94.
Da Campocatino al Monte Crepacuore (1997 m) a caccia di stelle.
Un percorso semplice, poco impegnativo, adatto a tutti a patto che si abbia voglia di camminare e propensione al movimento.
Abbiamo scelto un orario particolare per questa escursione che ci porterà nella valle di Campocatino nel momento in cui il sole calando all’orizzonte fa rosso il paesaggio.
Cosa portare:
Scarpe da trekking, lampada frontale, giacca a vento, giacca anti pioggia, bastoncini (se si hanno), acqua (1,5 litri almeno), snack, abbigliamento a strati con giacca antivento (la sera a Campocatino fa comunque freddo), scarpe da trekking, scarpe da trekking e poi scarpe da trekking.
Dettagli tecnici:
Altezza Monte Crepacuore: 1997 m s.l.m.
Partenza:Campo Catino (1793 m s.l.m.)
Sviluppo percorso: 11 km
Dislivello +: 500 m
Dislivello -: 500 m
Tempo andata: 2.30 ore
Tempo ritorno: 1.30 ore
Difficolta: E- (escursionistica)
Segnaletica: segni bianco-rossi
*Presentandovi senza scarpe da trekking all’appuntamento non farete parte dell’escursione.
*Per partecipare si deve essere/diventare soci dell’Associazione Culturale Itinarrando – ViviCiociaria.
Please follow and like us:
0

Sabato 21 luglio, ore 17,00 – Giroleggendo, il trekking con il libro di Itinarrando – ViviCiociaria, a Campocatino (Guarcino, FR).

By | Cultura | No Comments

Sabato 21 luglio ore 17,00 un percorso facile, privo di difficoltà, con al centro l’ascolto di passi del libro di Erri de Luca – Il peso della Farfalla – che sarà letto da Roberta Cassetti. Per info e prenotazioni 380 765 18 94.

Un facile anello che permetterà ai nostri soci, partecipanti, di godere di un tramonto unico in un’atmosfera davvero eccezionale: quella di Campocatino, luogo che offre uno sguardo di insieme sui rilievi degli Ernici e sulla Ciociaria.
Amare la montagna, viverla in ogni modo, in uno spirito ecumenico con la natura circostante, attraverso la meditazione e l’introspezione date dalla lettura.

Per i soci di Itinarrando – ViviCiociaria la possibilità di vivere il territorio in ogni modo possibile.

Please follow and like us:
0

01.04 ore 16.30 – Campocatino – Ciaspofiaccolata al tramonto con vin brulè. info prenotazioni 380 765 18 94.

By | Natura | No Comments
Domenica 1 aprile, ore 16.30, Natale con i tuoi, Pasqua con noi sulla neve!
Per info e prenotazioni 380 765 18 94.
*Il luogo dell’appuntamento viene comunicato in fase di prenotazione.
Associazione Culturale Itinarrando, Asd Freebike e ViviCiociaria organizzano CIASPOLATA AL TRAMONTO a CAMPOCATINO per chiudere in bellezza la stagione invernale con una ciaspolata di PRIMAVERA al tramonto!
Una ciaspolata che attraverserà luoghi fantastici, con panorami incredibili su un sentiero poco battuto di Campocatino.
Il tramonto e altre piccole sorprese della giornata che vi sveleremo via via saranno il giusto premio per chi deciderà di passare il pomeriggio di Pasqua con noi!
*Possibilità di noleggio ciaspole fino a esaurimento. Il noleggio avviene con pagamento anticipato.
Cosa portare: ciaspole (potete noleggiarle), luce frontale/torcia scarpe da trekking o scarponi no DOPOSCI, no ANFIBI, no altre curiose invenzioni. Zaino, acqua (1 lt), snack, bastoncini da trekking, abbigliamento comunque invernale da escursionismo, a 1800 m al calar del sole comunque fa freddo anche se siamo in primavera, giacca antivento, kway (non si sa mai), cappello, guanti ecc.
Dati tecnici:
Lunghezza 4 km
Dislivello 100 m
Tempo di percorrenza: 2,30 (escluse soste)
Foto di copertina: sopralluogo per il sentiero.
Please follow and like us:
0

Ven 16.02: ore 19.00. Una sera all’osservatorio di Campocatino. Stelle e Vin Brulé… e poi per chi vuole polentata montanara!

By | Cultura | No Comments
Venerdì 16 febbraio ore 19,00 Con ViviCiociaria e Ass.Culturale Itinarrando e il team dell’Osservatorio di Campocatino.
per info e prenotazione 380 765 18 94
*POSTI BLOCCATI A 60 persone!
Metti una sera d’inverno all’Osservatorio di Campocatino, il vin brulè sotto le stelle della volta invernale nel bianco della neve di Colle Pannunzio, là dove l’Osservatorio è da tempo il punto di riferimento di appassionati e turisti.
Al termine si può decidere di partecipare in modo facoltativo alla polentata su nel piazzale di Campocatino.
Per partecipare è necessario essere soci o diventarlo dell’Ass.Culturale ViviCiociaria – Itinarrando (5 euro).
Il contributo per la serata è di 5 euro.
Possibilità di antipasto polenta e bevande a 15 euro presso Hotel Eden/Sorrentino di Campocatino.
Please follow and like us:
0

La serata all’osservatorio astronomico di Campocatino un successo annunciato

By | Blog | No Comments
telescopio2— di Alessandro Vigliani
Lo avevamo scritto. E così è stato.
Alla fine sono stati 72 i partecipanti di ieri sera, giovedì 29 giugno a “Una serata all’Osservatorio astronomico di Campocatino”
Un successo che dimostra come il punto di osservazione posto a 1500 metri in località Colle Pannunzio, lungo la salita che porta alla nota stazione sciistica, possa divenire un luogo di interesse turistico oltre che didattico, ovviamente connesso all’incredibile attività di ricerca e scoperta che svolgono i volontari.
Accolti dall’Avvocato Mario Di Sora e dall’equipe composta da Leonardo Di Sora, Ugo Tagliaferri e Giovanni Isopi al primo anno di fisica e blogger di astronomia da balcone, i nostri soci hanno potuto osservare pianeti e nebulose, ascoltare nozioni didattiche e viaggiare tra le stelle, percorrendo distanze siderali nel solo battito di ciglio d’un osservazione dai telescopi esterni e dall’ancor più suggestivo “sguardo astrale” dall’interno della cupola dell’osservatorio.
E tutto questo mentre il cielo si mostrava come solo l’oscurità dei luoghi non umanizzati e l’aria frizzante dei 1500 metri possono permettere.
Un’esperienza che i nostri associati di sicuro non dimenticheranno, in attesa di stabilire il prossimo appuntamento che porterà ViviCiociaria a… itinarrare tra le stelle!
Please follow and like us:
0

Giovedì 29 giugno una serata stellare con ViviCiociaria all’osservatorio di Campocatino

By | Cultura | No Comments
osservatoriocampocatinoGiovedì 29 giugno ore 21.00, una serata stellare con ViviCiociaria all’Osservatorio Astronomico di Campocatino. Comunicata inizialmente con data 28 giugno, la serata è stata spostata a giovedì causa condizioni meteo avverse che avrebbero impedito qualsivoglia osservazione.
Per partecipare è necessario prenotarsi al 380 765 18 94, i posti messi a disposizione sono 70 per permettere una buona visione e un’ottima didattica, quindi favorendo il lavoro dello staff dell’Osservatorio che seguirà i partecipanti e darà delucidazioni in merito alla serata.
Cosa sarà possibile osservare? Luna, Giove e Saturno come oggetti planetari. M 13 in Ercole come ammasso globulare, M 57 nella Lyra ed M 27 nella Volpetta come nebulose planetarie, M 11 come ammasso aperto.
Vi aspettiamo, dunque, ma prenotate al 380 765 18 94, per una serata… stellare!
Please follow and like us:
0

Monti della Ciociaria: tutti su La Monna con ViviCiociaria & Itinarrando

By | Natura | No Comments
monna 18 giugno
Per info e prenotazioni 380 765 18 94.
Domenica 18 giugno, Monti della Ciociaria. Alla (ri)scoperta dei polmoni verdi del nostro territorio con l’Associazione Culturale ViviCiociaria e con Itinarrando con un percorso adatto a tutti, a patto che si abbiano voglia di camminare e scarpe da trekking obbligatorie.
Un percorso semplice, ma pur sempre di 14 km, che da Campocatino attraversa i Monti Ernici fino a giungere a La Monna, una delle montagne care alla Ciociaria.
Tra panorami spettacolari e paesaggi “lunari”, tra le fioriture di questo periodo, ci perderemo nei profumi e nell’aria fresca dei quasi 2000 metri dell’itinerario proposto.
Altitudine minima: 1776m
Altitudine massima: 1952m
Distanza: 14 km.
Cosa portare: scarpe da trekking obbligatorie.
Zaino con: acqua minimo 2 litri, snack, pranzo al sacco, frutta, giacca antivento, giacca antipioggia.
Dotazione personale con: cappellino, occhiali, crema solare, maglietta di ricambio.
Indispensabile: voglia di camminare in gruppo e di passare una bella giornata insieme.
Autovalutazione delle proprie condizioni fisiche indispensabile.
Il sentiero che percorreremo è segnato e indicato secondo codifica CAI.
Contributo organizzativo: 3 euro per autofinanziamento associazione.
*La partecipazione è riservata ai soci di ViviCiociaria & Itinarrando.
Please follow and like us:
0

L’apertura della strada per Campocatino: una storia di uomini, canti e lavoro duro

By | Blog | No Comments
Benassi1— di Alessandro Vigliani —
Luigi Benassi, da Guarcino, è uno degli animatori intelligenti di facebook, di quelli con cui puoi dibattere e imparare sempre qualcosa. Il suo nome è legato a tante foto passate e d’archivio che condivide su tantissimi gruppi di discussione del BassoLazio.
Così, tra le immagini, appartenenti all’archivio De Marchis e di proprietà del Benassi, quel che mi colpisce è una serie di scatti sui lavori per l’apertura della strada che da Guarcino porta a Campocatino, quella – per intenderci – che avremmo percorso mille e mille volte ma che della cui origine ben poco sappiamo. Certo, perché lì – è cosa ovvia lo so – l’asfalto non c’è sempre stato, così come la via che è stata aperta per portare i turisti sopra al “catino”.
Così, incuriosito dalla bellezza delle foto, contatto Benassi. E mi dice che suo padre, Giuseppe Benassi ha tanti anni (105!) ma ricorda tutto, che lì ha lavorato e che i lavori per l’apertura di quella lunga lingua di asfalto sono cominciati intorno al 1935 per concludersi grossomodo negli anni ’40. Che il Benassi senior è stato in un primo momento, per la prima tratta almeno semplice carpentiere, mentre per il secondo tratto assistente della ditta “Del Signore”.
A questo punto Luigi, nel fitto scambio di messaggi, condivide da youtube un’intervista fatta a suo padre Giuseppe nel 2003. C’è un tavolo, ci sono delle persone intorno e l’uomo racconta i lavori di quella “grande opera di ingegneria” – così la chiama – che portarono i lavoratori a tagliare una montagna intera.
Nelle spiegazioni, assai dettagliate e fatte in un ciociaro comprensibile, resto incantato nell’ascoltare di un “biondo” – così lo chiama papà Benassi – che da Le Campore arrivava su al catino con 4 sacchetti di cemento.
La roccia, però, non era dura. E che si scavava, tutto il giorno, ma tutto il giorno cantando. Si cantava tanto, sottolinea Benassi. E forse quell’intonare canti aiutava a non far sentire la stanchezza, il sole e il freddo mentre si saliva, dal km 3 fino al punto di approdo, quel piazzale in cui oggi sorgono ristoranti e altre strutture ricettive.
Una storia particolare, interessante, che racconta vicende importanti di uomini e lavoro e che invita alla consacrazione dell’uomo, del suo genio, del sudore versato per darci oggi ciò che ci appar
e scontato.

benassi2

benassi3
benassi4

Please follow and like us:
0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com