was successfully added to your cart.

Ciociaria: è arrivata l’ora di dichiarare guerra a chi distrugge la nostra terra.

By 14 Marzo 2017Blog
marcellofavaMentre taluni discutono su Ciociaria sì, Ciociaria no, su quali siano i confini reali di questo territorio, se possibile frazionandolo e ancor più nelle tante, troppe, divisioni campanilistiche interne, i soliti criminali che da tempo violentano e stuprano questa terra continuano nel loro proposito.
Il problema, dunque, non è comprendere perché sul piano dello sviluppo turistico vi sia una totale cecità che passa anche, e soprattutto, dai cittadini stessi, piuttosto quello di definire un territorio che, piaccia o non piaccia agli amanti dei confini geo politici, non ha bisogno di divisioni ma di compattezza, unità di intenti, di capire quali siano i nemici veri e affrontarli una volta per tutte.
Nemici come quelli che hanno appiccato il fuoco alla riserva di Posta Fibreno, poiché il dolo sembrerebbe essere accertato. D’altronde un paio di giorni fa già era circolata qualche foto di un focolaio. L’intervento tempestivo dei vigili del fuoco, però, aveva scongiurato il peggio. Solo una piccola porzione, un danno comunque inaccettabile!
E oggi il piromane, l’infame mano criminale ha concesso il bis. E allora ecco di nuovo l’incendio a divorare stavolta una porzione ben più grande.
Sul gruppo fb ViviCiociaria gli utenti Marco Belli e Francesco Margheriti raccontano in diretta con foto e video. Le immagini strazianti mostrano colonne di fumo nero alzarsi dal canneto di Posta Fibreno mentre le fiamme divorano ampie porzioni della staccionata messa a delimitare il percorso turistico intorno al lago.
Un fuoco che è una ferita che fa male. Un incendio di quelli, come tanti, troppi, attraverso cui mani criminali di infami bruciano ettari di terreno e la bellezza naturalistica della Ciociaria tutta per propri scopi personali.
Difendiamola: è LA NOSTRA TERRA.
Ed è giunta l’ora di dichiarare guerra a chi la distrugge, inquina e violenta.

foto: Marcello Fava.
Alex Vigliani

Please follow and like us:
0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com