was successfully added to your cart.

Monthly Archives

aprile 2019

1 maggio in valle di Canneto tra miti, storie e leggende dell’acqua con Itinarrando.

By | Cultura, Natura | No Comments

Mercoledì 1 maggio, ore 8,30
con Itinarrando – Arte del Camminare
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94.
Numero max partecipanti 20
*Possibilità condivisione auto
*Obbligo scarpe da trekking.
—————————————————–
come fare per prenotare:
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94
Descrizione:
Con Itinarrando nella splendida Val di Canneto (Settefrati, FR) tra cascate e acque verdi, paesaggi incredibili e bellezze paesaggistiche di assoluto pregio.
Please follow and like us:
0

Venerdì 26 aprile, sul sentiero del cuore del Lago di Scanno con Itinarrando

By | Cultura, Natura | No Comments
Venerdì 26 aprile ore 9,00
👉 con Itinarrando – Arte del Camminare
Il sentiero del cuore sul Lago di Scanno, l’eremo di Sant’Egidio e Frattura Vecchia (spostamento in auto)
dettagli e prenotazioni:
📞 380 765 18 94 sms whatsapp telefono
Guida: Alex Vigliani, Guida AIGAE operante ai sensi della legge 4/2013 con codice – LA465 –
Numero max partecipanti 20
🚗 *Possibilità condivisione auto
⚠️ *Obbligo scarpe da trekking.
—————————————————–
Ricorda di:
mettere “mipiace” alla pagina
https://www.facebook.com/assculturaleitinarrando/
Interessamento all’evento sempre gradito
Condividi per rendere #virale
————————————————————-
🌈 appuntamento finale:
ore 9,00 Luogo da comunicare in fase di prenotazione
————————————————————–
Non ci sono punti intermedi per questa iniziativa, possibile organizzazione con altri partecipanti.
—————————————————————
👉 Descrizione:
Il lago di Scanno è situato a un’altitudine media di 922 metri s.l.m. ed è contornato da alcune cime dei Monti Marsicani come la Montagna Grande e Monte Genzana.
Si trova a metà strada tra Villalago e Scanno, ed è il lago naturale più grande della regione. Da alcune visuali si presenta in forma di cuore come ad esempio dal belvedere di Frattura Nuova, non molto distante dalla enorme frana del monte Rava che generò il lago sbarrando la valle del Sagittario.
Dopo essere tornati sulle sponde del lago e aver passeggiato intorno a esso prenderemo le auto e ci sposteremo nel borgo abbandonato di Frattura Vecchia, per una visita quantomai silenziosa e rispettosa del contesto, poiché ci troveremo in un borgo distrutto dal terremoto della Marsica del 1915 e che anche qui fece tantissime vittime (più della metà della popolazione).
L’iniziativa fa parte dei tre giorni che passeremo in Abruzzo alla scoperta del camoscio d’Abruzzo.
——————————————————————
⚠️ Dettagli tecnici:
Sviluppo percorso: 5 km
Dislivello: 200 m
Difficoltà: T – Turistica, il percorso non presenta alcuna difficoltà.
Tipologia: sentiero ad anello.
Sterrato, erba
Adatto ai bambini: sì
—————————-
⚠️ Le tre A per l’escursione:
Abbigliamento Attrezzatura Alimentazione
❗ Scarponcini da trekking obbligatori
Bastoncini da trekking consigliati
Pantaloni lunghi, cappellino o copricapo, vestiario a strati da maglietta a maniche corte/a strato intermedio/a giacca antivento all’occorrenza, giacca antipioggia.
Occhiali da sole
🎒 Nello zaino (20/30 L)
Acqua (2 l minimo), magliette di ricambio, guanti e cappello di lana di sicurezza, pile leggero, crema protezione solare.
🍩 Alimentazione:
Snack energetici
Barrette, frutta secca, frutta, pranzo al sacco.
📷 Accessori utili: binocolo, macchina fotografica, scarpe di ricambio da lasciare in auto, taccuino e penna per appunti di viaggio, tessera fedeltà di Itinarrando per raccolta timbrino.
❗ Sicurezza:
Itinarrando utilizza PRM canale 8/16 in collegamento con Rete Radio Montana
Le guide e gli accompagnatori volontari di Itinarrando sono dotati di corso BLSD e Primo Soccorso.
——————————————————————————
⚠️ *Per partecipare è necessario essere o diventare soci 2019 dell’Associazione Culturale Itinarrando.
*L’iniziativa prevede contributo di partecipazione, Itinarrando è associazione autofinanziata con sede e libreria aperta a tutti i soci.
——————————————————————————-.
⚠️ *L’attività proposta prevede un contributo di giornata: l’associazione culturale Itinarrando si rivolge solo a guide professioniste per le proprie visite guidate e per le escursioni in natura, ha una sede fisica autofinanziata, gestisce una libreria liberamente consultabile da tutti gli associati tutti i giorni, promuove attività con ospiti nazionali e non e partecipa a progetti per la salvaguardia e promozione dell’ambiente e del territorio in genere.
———————————————————————-
Please follow and like us:
0

Giovedì 25 aprile con Itinarrando su Monte Amaro di Opi con il camoscio d’Abruzzo

By | Uncategorized | No Comments

Giovedì 25 aprile ore 9,00
👉 con Itinarrando – Arte del Camminare
Sulle creste dei camosci, su Monte Amaro di Opi (1862 m) nel PNALM
dettagli e prenotazioni:
📞 380 765 18 94 sms whatsapp telefono
Guida: Alex Vigliani, Guida AIGAE operante ai sensi della legge 4/2013 con codice – LA465 –
Numero max partecipanti 20
🚗 *Possibilità condivisione auto
⚠️ *Obbligo scarpe da trekking.
Descrizione:
Monte Amaro di Opi è luogo privilegiato per l’avvistamento del Camoscio d’Abruzzo, questo fantastico animale individuabile quasi sempre sulle rocce a strapiombo di Monte Amaro di Opi.
Ovviamente l’avvistamento sarà possibile con un gruppo silenzioso capace di interpretare la propria presenza nell’ambiente come un’impronta leggera.
L’iniziativa fa parte dei tre giorni che passeremo in Abruzzo alla scoperta del camoscio d’Abruzzo.
——————————————————————
⚠️ Dettagli tecnici:
Sviluppo percorso: 10 km
Dislivello: 900 m
Altitudine max: 1862 m
Difficoltà: E – Percorso in salita costante, non presenta passaggi esposti, ultimo tratto su roccette.
Tipologia: andata e ritorno sullo stesso sentiero.
Sterrato, erba, roccette.
—————————-
⚠️ Le tre A per l’escursione:
Abbigliamento Attrezzatura Alimentazione
❗ Scarponcini da trekking obbligatori
Bastoncini da trekking consigliati
Pantaloni lunghi, cappellino o copricapo, vestiario a strati da maglietta a maniche corte/a strato intermedio/a giacca antivento all’occorrenza, giacca antipioggia.
Occhiali da sole
🎒 Nello zaino (20/30 L)
Acqua (2 l minimo), magliette di ricambio, guanti e cappello di lana di sicurezza, pile leggero, crema protezione solare.
🍩 Alimentazione:
Snack energetici
Barrette, frutta secca, frutta, pranzo al sacco.
📷 Accessori utili: binocolo, macchina fotografica, scarpe di ricambio da lasciare in auto, taccuino e penna per appunti di viaggio, tessera fedeltà di Itinarrando per raccolta timbrino.
❗ Sicurezza:
Itinarrando utilizza PRM canale 8/16 in collegamento con Rete Radio Montana
Le guide e gli accompagnatori volontari di Itinarrando sono dotati di corso BLSD e Primo Soccorso.
——————————————————————————
⚠️ *Per partecipare è necessario essere o diventare soci 2019 dell’Associazione Culturale Itinarrando.
*L’iniziativa prevede contributo di partecipazione, Itinarrando è associazione autofinanziata con sede e libreria aperta a tutti i soci.
——————————————————————————-.
⚠️ *L’attività proposta prevede un contributo di giornata: l’associazione culturale Itinarrando si rivolge solo a guide professioniste per le proprie visite guidate e per le escursioni in natura, ha una sede fisica autofinanziata, gestisce una libreria liberamente consultabile da tutti gli associati tutti i giorni, promuove attività con ospiti nazionali e non e partecipa a progetti per la salvaguardia e promozione dell’ambiente e del territorio in genere.
Please follow and like us:
0

Domani 22 aprile sul Monte Navegna (RI) la montagna che si specchia tra i laghi con Itinarrando!

By | Cultura, Natura | No Comments
Lunedì 22 aprile, ore 9,30
con Itinarrando – Arte del Camminare
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94.
Il lunedì di Pasquetta escursione sul Monte Navegna (1508 m) con tra le rovine di Mirandella, il lago del Turano e il Lago del Salto (Rieti) e poi camminata e tempo libero a Castel di Tora e sulle sponde del Lago del Turano.
Pranzo in condivisione: ognuno porta qualcosa per sé e per gli altri.
Due percorsi: uno che giunge fino alla vetta del Monte Navegna,
un altro più soft che si ferma alla base del Navegna in cui sosteremo per guardare il panorama dall’alto.
*Possibilità condivisione auto
*Obbligo scarpe da trekking.
—————————————————–
come fare per prenotare:
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94
—> mettere “mipiace” alla pagina https://www.facebook.com/assculturaleitinarrando/
————————————————————-
appuntamento finale:
ore 9,30 da comunicare in fase di prenotazione
————————————————————–
appuntamenti intermedi:
Frosinone: 7,00 Madonna della Neve, Bar Cinzia.
Roma: da definire
—————————————————————
Descrizione:
Con Itinarrando ci spostiamo in provincia di Rieti, in un luogo che è una vecchia conoscenza per chi l’anno scorso ha percorso il Cammino di San Benedetto con noi.
La giornata sarà divisa in due parti, una prima in escursione sul Navegna, una seconda una volta ridiscesi riprenderemo le auto e ci sposteremo poco distanti per la visita di Castel di Tora e tempo libero lungo le sponde del lago del Turano.
Su in vetta ci sarà spazio per la condivisione tra tutti i partecipanti!
——————————————————————
Dettagli tecnici:
Dislivello: 950 m
Sviluppo percorso: 14 km
Punto più alto: 1508 m (Navegna)
Difficoltà: Escursionistica, nessun passaggio esposto ma abitudine al camminare su sentieri, ultimo tratto in decisa e importante pendenza – rapporto dislivello in questa ultima parte: 200 m in 1500 m di percorso.
Max partecipanti: 25
—————————————————————
Le tre A per l’escursione:
Abbigliamento Attrezzatura Alimentazione
Scarponcini da trekking obbligatori
Bastoncini da trekking consigliati
Pantaloni lunghi, cappellino o copricapo, vestiario a strati da maglietta a maniche corte/a strato intermedio/a giacca antivento all’occorrenza, giacca antipioggia.
Occhiali da sole
Nello zaino (20/30 L)
Magliette di ricambio, guanti e cappello di lana di sicurezza, pile leggero, crema protezione solare.
Alimentazione:
Snack energetici
Barrette, frutta secca, frutta, pranzo al sacco.
Accessori utili: binocolo, macchina fotografica, scarpe di ricambio da lasciare in auto, taccuino e penna per appunti di viaggio, tessera fedeltà di Itinarrando per raccolta timbrino.
——————————————————————————
*Per partecipare è necessario essere o diventare soci 2019 dell’Associazione Culturale Itinarrando.
*L’iniziativa prevede contributo di partecipazione, Itinarrando è associazione autofinanziata con sede e libreria aperta a tutti i soci.
——————————————————————————-.
*L’attività proposta prevede un contributo di giornata: l’associazione culturale Itinarrando si rivolge solo a guide professioniste per le proprie visite guidate e per le escursioni in natura, ha una sede fisica autofinanziata, gestisce una libreria liberamente consultabile da tutti gli associati tutti i giorni, promuove attività con ospiti nazionali e non e partecipa a progetti per la salvaguardia e promozione dell’ambiente e del territorio in genere.
————————————————————————
Please follow and like us:
0

Sabato 20 aprile ore 9,00 con Itinarrando sul Tetto degli Ernici – Monte Passeggio (2064 m) dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94

By | Cultura, Natura | No Comments
Sabato 20 aprile, ore 9,00
Sul Tetto degli Ernici (Monte del Passeggio 2064) e di cresta in cresta a volo d’aquila sul Fragara (2005 m) – Veroli, Fr, Lazio –
con Itinarrando – Arte del Camminare
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94.
Numero max partecipanti 20
*Possibilità condivisione auto
*Obbligo scarpe da trekking.
Guida: Alex Vigliani, Guida AIGAE operante ai sensi della legge 4/2013 con codice – LA465 –
—————————————————–
come fare per prenotare:
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94
—> mettere “mipiace” alla pagina https://www.facebook.com/assculturaleitinarrando/
—> Interessamento all’evento sempre gradito
—> Condividi per rendere #virale
————————————————————-
appuntamento finale:
ore 8,30 da comunicare in fase di prenotazione
————————————————————–
appuntamenti intermedi per #CarSharing:
Roma: 7,20 luogo da comunicare
Frosinone: 8,00 Bar Cinzia
Altri punti intermedi secondo prenotazioni e richieste.
—————————————————————
Descrizione:
Il pianoro di Prato di Campoli è una macchia verde nelle immense e distese faggete degli Ernici, sormontato dalle vette di Pizzo Deta (2048 m) e da Monte del Passeggio (2064 m) tetto dei Monti Ernici.
Una delle nostre mete sarà proprio il Monte del Passaggio e i suoi 2064 m, ma non ci accontenteremo, perché sulla via del ritorno anziché ripercorrere i passi fatti cammineremo a volo d’aquila sulle creste del Fragara (2005 m) e poi Scalelle (1837 m) prima di guadagnare il valico di Forca Palomba e ridiscendere sul pianoro.
——————————————————————
Dettagli tecnici:
Sviluppo percorso: 12 km
Dislivello: 1000 m
Altitudine max: 2064 m
Altitudine di partenza: 1143 m
Difficoltà: E/EE – Tratto in ascesa impegnativo fino al Monte Passeggio, poi passaggio in cresta con ampi panorami e qualche passaggio esposto.
Tipologia: Ad anello
Sterrato, erba, roccette.
—————————-
Le tre A per l’escursione:
Abbigliamento Attrezzatura Alimentazione
Scarponcini da trekking obbligatori
Bastoncini da trekking consigliati
Pantaloni lunghi, cappellino o copricapo, vestiario a strati da maglietta a maniche corte/a strato intermedio/a giacca antivento all’occorrenza, giacca antipioggia.
Occhiali da sole
Nello zaino (20/30 L)
Acqua (2 l minimo), magliette di ricambio, guanti e cappello di lana di sicurezza, pile leggero, crema protezione solare.
Alimentazione:
Snack energetici
Barrette, frutta secca, frutta, pranzo al sacco.
Accessori utili: binocolo, macchina fotografica, scarpe di ricambio da lasciare in auto, taccuino e penna per appunti di viaggio, tessera fedeltà di Itinarrando per raccolta timbrino.
Sicurezza:
Itinarrando utilizza PRM canale 8/16 in collegamento con Rete Radio Montana
Le guide e gli accompagnatori volontari di Itinarrando sono dotati di corso BLSD e Primo Soccorso.
——————————————————————————
*Per partecipare è necessario essere o diventare soci 2019 dell’Associazione Culturale Itinarrando.
*L’iniziativa prevede contributo di partecipazione, Itinarrando è associazione autofinanziata con sede e libreria aperta a tutti i soci.
——————————————————————————-.
*L’attività proposta prevede un contributo di giornata: l’associazione culturale Itinarrando si rivolge solo a guide professioniste per le proprie visite guidate e per le escursioni in natura, ha una sede fisica autofinanziata, gestisce una libreria liberamente consultabile da tutti gli associati tutti i giorni, promuove attività con ospiti nazionali e non e partecipa a progetti per la salvaguardia e promozione dell’ambiente e del territorio in genere.
Please follow and like us:
0

Domenica 14 aprile alla scoperta della fantastica Badia di San Sebastiano e di Vico nel Lazio con Itinarrando

By | Cultura | No Comments

Domenica 14 aprile 2019, ore 9,00
Con Itinarrando Arte del Camminare
La Badia di San Sebastiano (Alatri, Fr) e Vico nel Lazio (FR), il borgo delle 25 torri
Guida Turistica: Nicoletta Trento
*Degustazione finale per tutti i partecipanti di prodotti tipici ciociari e non solo.
———————————————————————————–
come fare per partecipare:
dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94 whatsapp sms telefono
GRADITO: —> mettere “mipiace” alla pagina https://www.facebook.com/assculturaleitinarrando/
appuntamenti:
finale, quindi sul posto ore 9,00 – da comunicare in fase di prenotazione
appuntamenti intermedi per condivisione auto:
Frosinone, ore 8,15 – Madonna della Neve
Roma da definire in fase di prenotazione
Varie ed eventuali da definire e concordare
——————————————————————————–
Con Itinarrando e la guida Nicoletta Trento ci addentreremo nella Badia di San Sebastiano, luogo unico e incredibile, incastonato nel verde dei Monti Ernici.
La bellezza della Badia di San Sebastiano è sconosciuta ai più, un luogo caro ai benedettini ma non solo, meta di visite celebri e di incredibile prospettive artistiche.
Dopo la visita alla Badia di San Sebastiano, ci sposteremo a Vico Nel Lazio per scoprire la bellezza di uno dei borghi simbolo della Ciociaria. Con la cinta muraria, con le sue 25 torri angolari, chiese, storia e il profilo della Monna a sovrastarne l’abitato, Vico nel Lazio rappresenta una vera perla del Lazio Meridionale.
Abbigliamento: urbano sportivo, calzature da ginnastica.
Please follow and like us:
0

Domenica 7 aprile ore 9,00 a Morino (AQ) per l’anello dell’eremo del Caùto con Itinarrando.

By | Natura | No Comments
Previsioni meteo buone per domenica 7 aprile ore 9,00 a Morino (AQ) per l’anello dell’eremo del Caùto nella riserva naturale di Zompo lo Schioppo.
Dettagli e prenotazioni al 380 765 18 94, un percorso unico sul piano paesaggistico e non solo, tra scrosci d’acqua e cascate, simbolo di questa fantastica riserva, saliremo fino a raggiungere, a pochi passi da una parete calcarea, l’incredibile eremo del caùto.
Da lì, dopo breve sosta, raggiungeremo il rifugio Tassiti e riscendendo raggiungeremo le cascate e la diga dell’Enel.
Un percorso che saprà stupirvi!
Please follow and like us:
0

Sabato 6 aprile ore 9,30 a Esperia: alla scoperta delle impronte dei dinosauri e della Rocca Guglielma

By | Cultura | No Comments

Sabato 6 aprile ore 9,30 con Itinarrando – ViviCiociaria alla scoperta delle impronte di dinosauro e della Rocca Guglielma, al termine ci sposteremo verso le foci di Esperia.
Per prenotarsi contattare il 380 765 18 94, degustazione finale per tutti i partecipanti al termine dell’iniziativa.
Guida, Matteo Zagarola, archeologo e guida turistica, per un percorso quantomai affascinante e degno di nota, alla scoperta di uno dei siti più interessanti, ma altrettanto sconosciuti, del Lazio Meridionale.
Please follow and like us:
0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Powered by themekiller.com